Proteggiti Contro COVID-19

DEFINIZIONE:

Cos’è il coronavirus?

Coronavirus (CoV) è una grande famiglia di virus che cause una serie di malattie dal comune raffreddore alle più severe come la polmonite (infezione ai polmoni). Questi virus possono causare malattie negli esseri umani ed animali; raramente, i coronavirus degli animali possono infettare le persone, e questi diffondono da persona a persona attraverso uno stretto contatto, per esempio, in una famiglia, sul posto di lavoro o in una struttura sanitaria (struttura di assistenza a lungo termine/case di riposo)). Il più recente coronavirus scoperto causa la malattia coronavirus (COVID-19).

A parte il COVID-19, gli altri coronavirus che si diffondono dall’animale all’uomo e possono causare gravi malattie sono:

  • Grave sindrome respiratoria acuta coronavirus (SARS CoV))
  • Sindrome respiratoria mediorientale coronavirus (MERS CoV)

Il Coronavirus prende il nome dall’apparenza: Sotto il microscopio, i virus sembrano come se fossero coperti con strutture appuntite come una “corona”. 

Cos’è il COVID-19?

La malattia di Coronavirus 2019 oppure COVID-19 è una malattia infettiva causato da un nuovo catena della famiglia Coronavirus, chiamato SARS-CoV-2 (Severe Acute Respiratory Syndrome Coronavirus 2- Sindrome Acuta Grave Respiratoria Coronavirus 2), che fu primamente nel 2019 e non fu previamente identificata negli umani. Questa catena del Coronavirus non era noto fino allo scoppio di una malattia respiratoria in Wuhan, Cina, che ha condotto l’identificazione della nuova catena del coronavirus come causa principale e la malattia respiratoria adesso conosciuto come Covid-19.

CAUSE:

Non è esattamente chiaro come sia il livello di contagio del nuovo coronavirus. Il virus si può diffondersi da persona a persona tramite goccioline respiratorie quando qualcuno con il virus tossisce o starnutisce o espira. Una persona può contrarre l’infezione tramite:

  • Stretto contatto con una persona infetta, tipicamente nel raggio di 6 piedi di qualcuno che è contagioso
  • Toccando oggetti o superfici contaminate (come le maniglie delle porte o tavoli o telefoni), poi toccando gli occhi, naso o bocca prima di lavare le mani
  • Respirando goccioline da una persona infetta che tossisce o espira goccioline

Attualmente gli esperti di salute credono che il COVID-19 non può diffondersi nell’aria tramite lunghe distanze o tempo ed e maggiormente trasmesso tramite contatto con goccioline respiratorie più grandi. Queste goccioline sono troppo grandi e pesanti per galleggiare nell’aria per lunghe distanze and tempo, quindi si depositano velocemente sugli oggetti e superfici intorno alla persona che tossisce o starnutisce, causando l’area intorno alla persona infetta contagioso. Queste goccioline tipicamente si spargono solo tra 1 o 2 metri; quindi, la corrente misura di “distanza sociale” accentua l’importanza di restare da 1 o 2 metri distanti dagli altri.

Quanto tempo può il COVID-19 sopravvivere sugli superfici?

Non è certo quanto tempo il COVID-19 sopravvive sulle superfici. Si presume che generalmente può sopravvivere un paio d’ore fino a diversi giorni dipendendo dal tipo di superficie, temperatura, umidità dell’ambiente ed alcuni altri fattori.  Attualmente alcuni studi suggeriscono che la sopravvivenza della capacità infettiva del COVID-19 è:

  • Nell’aria: Almeno 3 ore
  • Sulla plastica e l’acciaio inossidabile: Per almeno 72 ore
  • Sul cartone: Circa 24 ore
  • Sul rame: meno di 4 ore

Sintomi:

Individui infetti col COVID-19 possono avere pochi o niente sintomi che possano essere simili ad altre malattie respiratorie come l’influenza ed il comune raffreddore. I sintomi possono manifestarsi dai 2 ai 14 giorni dopo l’esposizione al COVID-19, e nella maggioranza dei casisi manifesta approssimativamente dai 4 ai 4 giorni dopo l’esposizione. I sintomi più comuni includono:

  • Febbre
  • Tosse
  • Mancanza di respiro o difficoltà respiratoria
  • Starnutire
  • Mal di gola
  • Estrema fatica

Nei bambini, i sintomi possono essere:

  • Diarrea
  • Naso che cola
  • Mal di gola
  • Letargia
  • Poco appetito

Generalmente, le persone ricoverano da questa malattia senza il bisogno di una terapia speciale; comunque, a volte può progredire in una malattia più severa e può causare la polmonite, bronchite, insufficienza renale ed anche la morte, specialmente negli individui ad alto rischio di malattie gravi come negli anziani o condizioni mediche pre esistenti come il diabete, malattie cardiache oppure un sistema immunitario indebolito.

Se hai sintomi:

Stai a casa

Fai un auto assestamento del COVID-19 

Chiama gli uffici sanitari addetti al COVID-19 od un operatore sanitario che potrà darti consigli al riguardo l’esaminazione

Non andare al Pronto Soccorso

In caso di emergenza medica:

Chiama il numero locale di emergenza, come  il 112

Notifica all’operatore della tua emergenza; e se sospetti di avere il COVID-19 oppure essere stati esposti al virus e spiegare la situazione durante la chiamata

Se possibile, metti una maschera prima dell’arrivo del personale medico di pronto soccorso.

Come distinguere la tra COVID-19, influenza and sintomi di raffreddore

COVID–19: Identificando i sintomi
Sintomi COVID_19 Influenza Raffreddore
Insorgere dei sintomi Graduale Brusco Graduale
Febbre Comune Comune  Raro
Tosse Comune (generalmente secca) Comune (generalmente secca) Leggera
Mal di gola Qualche volta Qualche volta Comune
Fatica Qualche volta Comune Qualche volta
Naso che cola o chiuso Raro Qualche volta Comune
Mancanza di respiro Qualche volta No No
Dolori Qualche volta Comune Comune
Mal di testa Qualche volta Comune  Raro
Diarrea Raro  Qualche volta No
Starnutire No No Comune

Fonte: The World Health Organization, The Centers for Disease Control and Prevention, The Public Health Agency of Canada

Ricerche e cure:

Ricerca:

L’infezione Coronavirus (COVID-19) è sospetta in base ai sintomi e la diagnosi è confermata tramite test di laboratorio. È raccomandato ed è molto importante per tutti di autoisolarsi per 14 giorni dopo il ritorno da viaggi fuori dal paese di residenza e fare autovalutazione; se sintomi non sono presenti automonitorarsi per 14 giorni. Se possibile, assistere coloro che hanno bisogno di autovalutazione ed automonitoraggio e che non sono in grado di farlo da soli.    

Autovalutazione:

In caso di malessere con uno dei seguenti sintomi:

  • Febbre, una nuova tosse o difficoltà respiratorie (od una combinazione di questi sintomi)
  • Dolori ai muscoli, fatica, mal di testa, mal di gola, naso che cola o diarrea
  • Nei bambini i sintomi possono includere letargia, povera alimentazione, diarrea, naso che cola e mal di gola.

ED ANCHE se hai riscontrato uno dei seguenti:

  • Hai viaggiato fuori dal paese di residenza negli ultimi 14 giorni?
  • Sei stato in stretto contatto con qualcuno che ha un caso confermato o probabile di infezione da COVID-19 (ad esempio qualcuno nella tua famiglia o sul posto di lavoro)?
  • Sei in stretto contatto con una persona che è malata di sintomi respiratori (ad es. Febbre, tosse o difficoltà respiratoria) che ha recentemente viaggiato fuori dal Paese di residenza negli ultimi 14 giorni? 

Se hai risposto di sì a queste domande, dovresti cercare una valutazione clinica per il COVID-19 tramite telefono e potrebbe occorrere un test di laboratorio per confermare la diagnosi.

  • Contatta il numero locale di supporto del Coronavirus (COVID-19) od un fornitore di assistenza sanitaria oppure un’Autorità Sanitaria Pubblica  e far loro sapere che è stato utilizzato questo strumento di autovalutazione.

Se hai risposto no a queste domande, è improbabile che tu abbia il COVID-19.

Si consiglia di:

  • Continuare di automonitorarsi la salute ed esercita l’auto isolamento per l’intero periodo dei 14 giorni dopo i tuo ritorno al tuo paese di residenza o se hai avuto contatto con qualcuno che è ammalato. Se dovessero insorgere dei sintomi nuovi, recati per una valutazione clinica ed un test per il COVID-19.

 

Auto monitoraggio: 

Cosa e perché hai bisogno di auto monitorati?

Tu non hai sintomi e:

  • C’e motivo per credere che sei stato esposto ad una persona con il COVID-19
  • Sei in stretto contatto con persone anziane o vulnerabili dal punto di vista medico
  • Ti è stato suggerito di auto monitorarsi da una Autorità Sanitaria Pubblica 

Cosa fare quando si è in auto monitoraggio?

  • Monitorarsi per 14 giorni cercando uno o più segni e sintomi del COVID-19, come:
    • Febbre (prendere e registrare la temperatura due volte al giorno)
    • Tosse
    • Naso che cola
    • Mal di gola
    • Difficoltà nel respirare
    • Con i bambini fai attenzione per diarrea, povera alimentazione, letargia
  • Continua la tua routine quotidiana ma evita posti affollati ed aumenta le tue distanze personali, quando possibile

Cosa fare quando si sviluppano questi o qualsiasi altri sintomi?

  • Autoisolarsi immediatamente e chiama il numero locale di supporto del Coronavirus (COVID-19) o assistenza sanitaria o Autorità Sanitaria Pubblica  per istruzioni e test

 

L’auto Isolamento 

Cosa e perché hai bisogno di auto isolamento?

Non hai sintomi e

  • Una possibile esposizione nel passato al nuovo coronavirus dovuto da un viaggio fuori dal paese di residenza
  • Sei in stretto contatto con una persona con una diagnosi del COVID-19
  • La tua Autorità Sanitaria Pubblica  ti ha identificato come persona che ha stretto contatto con una persona diagnosticata con il COVID-19

Cosa fare in auto isolamento?

  • Restare a casa e monitorare per sintomi del COVID-19, anche se lievi, per 14 giorni
  • Evitare contatto con altre persone per possibilmente prevenire lo spargersi del virus
  • Ottenere una scorta di mascherine chirurgiche (abbastanza per 14 giorni)
  • Utilizzare frequentemente il sapone, acqua e/o igienizzanti a base di alcool per pulirsi le mani
  • Guardi per sintomi in te stesso od in un membro della famiglia
  • Restare in contatto con la famiglia ed amici tramite telefono, email or social media
  • Chiedere a qualcuno di prenderti cibo ed altre necessità e di lasciarli alla porta d’ingresso
  • Se devi andare per una visita medica, evitare di utilizzare i trasporti pubblici come la metropolitana, taxi, od condividere un passaggio in macchina. Se è inevitabile, indossare una maschera e sedersi ai sedili posteriori.

Cosa fare se si sviluppano sintomi?

  • Se sviluppi dei sintomi, anche se lievi, nell’arco dei 14 giorni dal ritorno del viaggio, oppure entro 14 giorni dall’ultimo contatto con un caso confermato, allora isolarsi  immediatamente, stare a casa, evitare altra gente, e contatta la linea locale di supporto del Coronavirus (COVID-19) od un assistente sanitario oppure un’Autorità Sanitaria Pubblica immediatamente, ti potrebbe servire un test di laboratorio.

 

Test di laboratorio:

Attualmente è raccomandato per quegli individui che raggiungono i criteri per i casi sospetti, ed un campione per analisi di laboratorio potrà essere raccolto da una parte o diverse parti, dipendendo sul criterio di diagnostica, ed i campioni da prelevare saranno della saliva (sputo), tampone nasale ed/o un tampone alla gola.

Criteri per le analisi di laboratorio possono essere

Sarete analizzati se il tuo medico ritiene che si è raggiunti i criteri, come:

  • Rientrati d’oltremare negli ultimi 14 giorni e sviluppi una malattia respiratoria con o senza febbre
  • Essere stati in stretto contatto con un caso confermato di COVID-19 negli ultimi 14 giorni e hai sviluppato una malattia respiratoria con o senza febbre
  • Avere una polmonite grave acquisita nella comunità e non vi è alcuna chiara causa
  • Sei un assistente sanitario che lavora direttamente con i pazienti ed hai una malattia respiratoria con febbre 

 

TRATTAMENTO:

La maggioranza delle persone che hanno la malattia del Coronavirus (COVID-19) hanno lievi sintomi e si riprendono da soli. Al momento non ci sono dei trattamenti specifici per il coronavirus (COVID-19) e nessun vaccino che protegge contro il Coronavirus (COVID-19); generalmente, la maggioranza della gente riprendono da soli. La gestione attuale è diretta verso l’isolamento dei pazienti per prevenire la diffusione del virus agli altri e misure di supporto per alleviare i sintomi, ad esempio:

  • Uso di antidolorifici
  • Sciroppo per la tosse o altre medicine per la tosse
  • Riposo
  • Mantenere l’assunzione dei liquidi
  • Umidificatore o una doccia calda può aiutare con un mal di gola o la tosse
  • Ossigeno supplementare nei casi più gravi 

Se il tuo dottore ritiene che puoi essere trattato a casa, ti potrebbe dare delle istruzioni speciali, per esempio, di isolarti il piu possibile dalla famiglia mentre stai male e di restare a casa per un periodo di tempo. Se sei è molto malati, potrebbe occorre di fare il trattamento in ospedale.

Nota: Consultare un medico immediatamente se tu o qualsiasi membro della famiglia sviluppano segni di emergenza per il Coronavirus (COVID-19).

Segni di emergenza includono e non  sono limitati a:

  • Difficoltà respiratoria o mancanza di respiro
  • Dolore persistente o pressione al petto
  • Nuova confusione, sonnolenza, difficoltà a suscitare
  • Labbra o viso bluastro

 

C’è uno sforzo globale su larga scala nel trovare diversi opzioni di trattamenti e sviluppare vaccini per il Coronavirus (COVID-19). Ad oggi, correntemente non ci sono alcuni medicinali o vaccini che dimostrano di essere efficaci nel trattare o prevenire il Coronavirus (COVID-19) ma c’e dell’evidenza che alcuni medicinali possono possibilmente avere degli effetti positivi in merito alla prevenzione della malattia  o trattare i sintomi del COVID-19 e sono sottoposti a test clinici prima dell’approvazione dell’uso per l’uomo.

 

Isolamento:

Cosa e perché hai bisogno di isolamento?

Sei stato

  • Diagnosticato con il Coronavirus (COVID-19)
  • Sintomi, anche se lievi, e sei in attesa di prendere i risultati del test di un laboratorio per il  Coronavirus (COVID-19)
  • Consigliato di isolarsi a casa per qualsiasi altra ragione dalla tua Autorità Sanitaria Pubblica 

Cosa fare quando in isolamento?

  • Stare a casa finché la tua Autorità Sanitaria Pubblica ti avvisa che non sei più un rischio di contagio del virus agli altri
  • Evitare il contatto con altra gente per aiutare a prevenire il diffondersi della malattia nella tua casa e nella tua comunità , in particolarmente a quelli ad alto rischio di malattia grave come per esempio gli anziani o persone vulnerabili dal punto di vista medico
  • Contattare i membri della famiglia ed amici tramite il telefono, email or social media
  • Se possibile, continua la tua routine giornaliera; mangia sano e fare esercizio

Cosa fare se i sintomi peggiorano?

  • Consultare immediatamente un medico. Se chiami il 112, spiegare i tuoi sintomi e la ragione del tuo isolamento all’operatore

 

Coronavirus (COVID-19) e la Salute Mentale: 

Questa epidemia di Coronavirus (COVID-19) colpisce tutti, sconvolgendo vite e routine in tutto il mondo. È molto importante durante questo periodo che mentre si prendono misure preventive, la salute mentale e quella dei tuoi amici e familiari, soprattutto bambini e adolescenti, non deve essere dimenticato. L’epidemia COVID-19 ha portato a stress, panico, paura e aumento dell’ansia che è comprensibilmente una reazione naturale a questo tipo di situazione. Mentre l’ansia è la risposta naturale, funzionando come un sistema di allarme che ci aiuta a rimanere vigili e a rispondere a potenziali pericoli, non dovrebbe intensificarsi per interferire con la salute e il benessere quotidiano.

Lo stress causato dalla salute mentale può influenzarci in molti modi e ognuno reagisce in modo diverso, come ad esempio:

  • La paura e la preoccupazione per la salute dei tuoi cari
  • Acquistando con panico (per esempio carta igienica e scatolame)
  • Difficoltà nel nel concentrarsi o dormire
  • Cambiamenti nelle abitudini alimentari
  • Frustrazione, irritabilità o rabbia
  • Sentirsi impotenti
  • Aumento dell’uso di alcool, tabacchi o stupefacenti

Come affrontare lo stress, l’ansia o l’angoscia?

  • Ricordati che il COVID-19 è una malattia grave ma temporanea e che col tempo la vita tornerà alla normalità
  • Trova il tempo di considerare come sfruttare la flessibilità inaspettata nella tua routine quotidiana
  • Crea un programma per te e i tuoi figli
  • L’isolamento sociale significa allontanamento fisico. Resta in contatto con i tuoi amici, familiari e altri ad es. via telefono, messaggi, FaceTime o video chiamata
  • Prova ad impegnarti in altre attività che ti piacciono
  • Fare delle pause, ascoltare ripetutamente notizie sulla pandemia può essere sconvolgente
  • Evita le voci e le notizie false
  • Resta collegato alle notizie e ai consigli ufficiali sulla salute per informazioni precise
  • Prendi cura del tuo corpo
    • Mangia pasti sani ed equilibrati
    • Praticare esercizio fisico regolarmente (compresi esercizi di stretching e respirazione profonda)
    • Dormire molto
    • La meditazione di consapevolezza potrebbe aiutare a ridurre lo stress
  • Evitare di aumentare l’uso di alcool o altre droghe e il fumo

Bambini e adolescenti:

  • Evita di passare la tua ansia su i tuoi figli
  • Rassicura i tuoi figli che sono al sicuro con le misure adottate per controllare la pandemia
  • I genitori si prendono il tempo per parlare con i bambini di ciò che sta accadendo, ascoltare le loro preoccupazioni e rispondere alle loro domande in modo realistico
  • Mantenere il più possibile le routine e gli orari regolari o aiutare a crearne di nuovi in ​​un nuovo ambiente, tra cui la scuola / l’apprendimento, nonché il tempo per giocare e rilassarsi in sicurezza
  • Incoraggia i bambini a disegnare, scrivere o scrivere in un diario in modo che possano esprimere i loro sentimenti
  • I genitori insegnano le buone pratiche di lavaggio delle mani e fanno sapere ai bambini che tutti gli adulti nella loro vita stanno lavorando duramente per tenerli al sicuro
  • Dai loro amore e attenzione extra

 

Siate preparati: 

COVID-19 è una pandemia. Il virus si sta diffondendo attivamente in tutto il mondo e colpisce quasi tutti i settori della vita e degli affari. Preparati per questa pandemia. Acquisire familiarità con strumenti di autovalutazione e automonitoraggio. Preparati a un possibile isolamento autonomo o obbligatorio all’interno della tua casa per un massimo di 14 giorni; assicurarsi che tu o un membro della famiglia affetto disponga di scorte sufficienti per evitare di uscire di casa nel caso in cui sia necessario isolare o ammalarsi. Essere preparati per questa epidemia può aiutare a proteggere la tua salute e la salute di coloro a cui tieni in caso di scoppio del COVID-19 nella tua comunità.

 

Fattori di rischio e prevenzione:

FATTORI DI RISCHIO:

I fattori di rischio per il COVID-19 sembrano includere:

  • Recenti viaggi da o residenza in un’area con diffusione continua del COVID-19 come determinato da Health Canada o dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) o dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS)
  • Stretto contatto con qualcuno che ha un caso confermato o probabile di infezione da COVID-19
  • Persone anziane (di età superiore ai 65 anni)
  • Sistema immunitario compromesso dovuto a:
    • Chemioterapia o radioterapia
    • Trapianto di organo o midollo osseo
    • Uso di alte dosi di corticosteroidi
    • Infezione da HIV or AIDS
  • Persone che hanno gravi condizioni mediche croniche tra cui:
    • Malattia cardiaca
    • Diabete
    • Malattia polmonare ad es. asma

PREVENZIONE:

Prendi precauzioni di buon senso per aiutare a prevenire la diffusione di tutte le malattie infettive, incluso COVID-19. Il modo migliore per prevenire le malattie è evitare di essere esposti al virus e seguire i consigli precisi sulla salute pubblica dell’OMS e delle autorità sanitarie locali.

  • Evitare il contatto ravvicinato con le persone malate, se possibile
  • Lavati spesso le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi alla volta, specialmente dopo che sei stato in un luogo pubblico o dopo aver soffiato il naso, tossito o starnutito
  • Utilizzare un disinfettante per le mani a base di alcool contenente almeno il 60% di alcool se il sapone e l’acqua non sono disponibili. Copri tutte le superfici delle mani e strofinare insieme fino a quando non si sentono asciutti
  • Evita di toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani non lavate
  • Copri la bocca e il naso con un fazzoletto di carta o usa l’interno del gomito quando tossisci o starnutisci
  • Non riutilizzare i fazzoletti dopo aver tossito, starnutito o soffiato il naso, gettare i fazzoletti usati in un cestino per i rifiuti foderato e lavarsi le mani in seguito
  • Per quanto possibile, mantieni almeno 1-2 metri di distanza tra te e gli altri
  • Pulire e disinfettare le superfici che vengono frequentemente toccate
  • Evita tutti i viaggi non essenziali
  • Distanziamento sociale (fisico)
  • Stando a casa
  • Evitare grandi raduni pubblici se non sono essenziali
  • Ridurre al minimo il contatto fisico, in particolare con le persone a rischio più elevato, come gli anziani e le persone con condizioni di salute esistenti
  • Evita di condividere cibo, piatti, bicchieri, biancheria da letto e altri oggetti domestici se sei malato

Passi per proteggere gli altri:

  • Resta a casa se sei malato
  • Indossare una maschera facciale se si è malati quando ci si trova vicino ad altri (ad esempio condividendo una stanza o un veicolo) e prima di entrare nell’ufficio di un operatore sanitario
  • Se per qualsiasi motivo valido non sei in grado di indossare una maschera facciale (ad es. Difficoltà respiratoria), fai del tuo meglio per coprire tosse e starnuti
  • Pulire e disinfettare quotidianamente le superfici più frequentemente toccate, ad es. tavoli, maniglie delle porte, interruttori della luce, controsoffitti, maniglie, scrivanie, telefoni, tastiere, servizi igienici, rubinetti e lavandini
  • Se le superfici sono sporche, pulirle: utilizzare detergente o sapone e acqua prima della disinfezione
  • Seguire i criteri di autoisolamento
  • Evita di avere visite a casa tua
  • Se possibile, fai consegnare le forniture a casa tua invece di fare commissioni

 

Risultato:

L’epidemia del COVID-19 ha avuto un impatto significativo sulla società, non solo dal punto di vista sanitario, ma ha avuto anche un enorme impatto sulla socializzazione e sull’economia, che ha creato una crisi economica e lavorativa globale.

Fortunatamente, la maggior parte delle persone con infezione da coronavirus presenta lievi sintomi di raffreddore / influenza e guarirà da sola. Tuttavia, ogni persona infetta è a rischio di un cambiamento acuto dei sintomi con lo sviluppo di malattie respiratorie più gravi. Le informazioni attuali suggeriscono che gli anziani e con condizioni di salute croniche, in particolare quelli con il sistema immunitario indebolito, sono a maggior rischio di sviluppare malattie o complicanze più gravi come:

  • Polmonite
  • Bronchite
  • Insufficienza di organi come insufficienza renale
  • Morte

 

Coronavirus (COVID-19): Miti e Fatti

MITO: il nuovo coronavirus è stato creato deliberatamente in un laboratorio e rilasciato nell’ambiente.

I funzionari ritengono che la nuova epidemia di coronavirus si sia sviluppato quando un virus che si sviluppa comunemente in un animale, come un maiale, un uccello o un pipistrello, ha subito cambiamenti naturali che gli hanno permesso di trasferirsi nell’uomo.

 

MITO: il virus COVID-19 potrebbe non sopravvivere in aree con climi estremi, ad es. climi caldi e umidi.

L’OMS informa che non c’è motivo di credere che il clima avrà un impatto sul nuovo coronavirus. Poiché la normale temperatura del corpo umano rimane tra 36,5 ° C e 37 ° C, indipendentemente dalla temperatura esterna o dalle condizioni meteorologiche, il virus può essere condiviso tra le persone a stretto contatto.

MITO: il virus può essere trasmesso dalle zanzare. 

Al momento non ci sono dati da suggerire che il COVID-19 o altri coronavirus simili (ad esempio SARS, MERS) sono diffusi da zanzare o altri parassiti.

MITO: i giovani non sono sensibili.

Le persone di tutte le età possono essere infettate dal coronavirus (COVID-19). Le persone anziane e quelle con condizioni mediche preesistenti, come asma, diabete e malattie cardiache, sembrano essere più vulnerabili alle malattie gravi che possono essere causate dal nuovo coronavirus. 

MITO: le asciugamani ad aria sono efficaci nell’uccidere il nuovo coronavirus.

No, il calore degli asciugamani ad aria non è efficace nell’uccidere COVID-19.

MITO: spruzzare alcool o cloro su tutto il corpo uccide il nuovo coronavirus.

No. Spruzzare alcool o cloro sul tuo corpo non ucciderà il COVID-19. In effetti, spruzzare tali sostanze può essere dannoso per le mucose delicate, inclusi occhi, naso e bocca. 

MITO: alcuni antibiotici sono efficaci nella prevenzione e nel trattamento del nuovo coronavirus.

No. Gli antibiotici non funzionano contro i virus, come COVID-19, funzionano solo contro i batteri.

MITO: esistono medicinali specifici per prevenire o curare il nuovo coronavirus.

Ad oggi, non esiste un medicinale specifico raccomandato per prevenire o curare il virus che causa COVID-19.

MITO: fare un bagno caldo può prevenire il COVID-19?

Fare un bagno caldo non ti impedirà di prendere il COVID-19. Indipendentemente dalla temperatura del bagno o della doccia, la normale temperatura corporea rimane tra 36,5 ° C e 37 ° C.

Mito: è disponibile un vaccino per curare il COVID-19.

No. Sfortunatamente, al momento non esiste un vaccino per il Coronavirus (COVID-19), ma i ricercatori hanno già iniziato a lavorare allo sviluppo di un vaccino. Tuttavia, ci vorrà del tempo per sviluppare un vaccino sicuro ed efficace per gli esseri umani. 

MITO: il risciacquo regolare del naso con soluzione salina può aiutare a prevenire l’infezione con il nuovo coronavirus?

No. Mentre ci sono alcune prove limitate che il risciacquo regolare del naso con soluzione salina può aiutare le persone a riprendersi più rapidamente dal raffreddore comune, non ci sono prove che il risciacquo regolare del naso con soluzione salina protegga le persone dalle infezioni con il nuovo coronavirus.

 

MITO: mangiare aglio aiuta a prevenire l’infezione con il nuovo coronavirus

No. L’OMS informa che non ci sono prove dell’attuale epidemia di COVID-19 per suggerire che mangiare aglio proteggerà le persone dal virus.

 

MITO: ricevere una lettera o un pacco dalla Cina farà ammalare una persona.

No. Attualmente, dai dati di ricerca disponibili, le persone che ricevono pacchi dalla Cina non sono a rischio di contrarre il nuovo coronavirus. Sulla base di analisi precedenti, l’OMS ha riferito che il coronavirus non sopravvive a lungo su lettere e pacchi.

Per chiunque sia preoccupato che una superficie sia stata contaminata, l’agenzia sanitaria consiglia di pulirla con un disinfettante. Se qualcuno l’ha già toccato prima che sia stato pulito, dovrebbe immediatamente lavarsi le mani con un disinfettante per le mani a base di alcool o con acqua e sapone.

 

Mito: gli scanner termici possono diagnosticare le persone infette dal nuovo coronavirus.

No. Gli scanner termici sono in grado di rilevare persone che soffrono di febbre per qualsiasi causa, come l’influenza stagionale, e non specifiche per le persone infette da COVID-19.

Preparati per il coronavirus (COVID-19)

Questi sono i modi più importanti per proteggere te stesso e la tua famiglia dalle malattie respiratorie, incluso COVID-19.

Fare un piano

Se COVID-19 diventa comune nella tua comunità, vorrai aver pensato a come cambiare i tuoi comportamenti e le tue routine per ridurre il rischio di infezione.

Il tuo piano dovrebbe includere come puoi cambiare le tue abitudini regolari per ridurre l’esposizione in luoghi affollati. Ad esempio, puoi:

  • Fare la spesa al di fuori delle ore di punta
  • Pendolarismo con i mezzi pubblici al di fuori dell’ora di punta
  • Scegli di allenarti all’aperto invece che in una lezione di fitness al coperto

Il tuo piano dovrebbe includere anche cosa farai se ti ammali. Se sei una badante di bambini o altre persone a carico, ti consigliamo di pensare in anticipo per coinvolgere gli operatori sanitari di riserva.

Dovresti anche pensare a cosa farai se un membro della tua famiglia si ammala e ha bisogno di cure. Parla con il tuo datore di lavoro di lavorare da casa se hai bisogno di occuparti di un familiare a casa.

Se tu stesso ti ammali, resta a casa finché non mostri più i sintomi. I datori di lavoro non dovrebbero richiedere una nota di congedo per malattia poiché ciò aumenterà la pressione sui servizi sanitari limitati.

Il tuo piano dovrebbe includere l’acquisto di beni di consumo che dovresti avere sempre a portata di mano. Ciò assicurerà che non sia necessario uscire di casa mentre si è malati o occupati a prendersi cura di un membro della famiglia malato.

Il tuo piano dovrebbe basarsi sui kit che hai preparato per altre potenziali emergenze. Per ulteriori informazioni su come preparare te stesso e la tua famiglia in caso di emergenza, visitare GetPrepared.ca.

Riempi le tue prescrizioni

Se usi farmaci da prescrizione, ricarica le tue prescrizioni ora in modo da non dover andare in una farmacia affollata se ti ammali. Considera di consultare il tuo medico per rinnovare le tue prescrizioni in anticipo.

Fai scorta di cose essenziali ma evita gli acquisti di panico

In questo momento, ha senso riempire le tue credenze con alimenti non deperibili, in modo da non dover fare shopping se ti ammali.

È più facile nella catena di approvvigionamento se le persone costruiscono gradualmente i loro negozi domestici invece di fare acquisti su larga scala in una volta. Per fare ciò, puoi aggiungere alcuni articoli extra al tuo carrello ogni volta che fai acquisti. Le buone opzioni sono alimenti facili da preparare come:

  • Pasta secca e salsa
  • Zuppe in scatola preparate
  • Verdure e fagioli in scatola

È anche una buona idea avere negozi extra di:

  • Alimenti per animali domestici
  • Carta igienica
  • Fazzoletti
  • Prodotti per l’igiene femminile
  • Pannolini (se hai bambini che li usano)

Il motivo per fare scorta di questi articoli non è necessariamente perché dovrai isolarti da solo. Avere questi rifornimenti a portata di mano ti garantirà che non dovrai uscire di casa al culmine dell’epidemia o se ti ammali.

Come prendersi cura di coloro che sono malati

Se tu o un membro della tua famiglia si ammala di COVID-19, ci sono precauzioni che dovrebbero essere prese in casa. Il tuo medico ti consiglierà se l’assistenza ospedaliera è più appropriata.

Per prepararti a questa potenziale situazione, dovresti avere a portata di mano:

  •  Sapone
  •  Fazzoletti
  •  Asciugamani di carta
  •  Disinfettante per le mani a base di alcool
  •  Prodotti per la pulizia della casa
  •  Detersivi regolari per lavare i piatti e fare il bucato
  •  Farmaci che riducono la febbre, come paracetamolo o ibuprofene

  o Questo include prodotti per bambini se sei un genitore od una badante

  •  Sacchetti di immondizia in plastica per contenere fazzoletti sporchi e altri rifiuti
  •  Candeggina per uso domestico per creare una soluzione di 1 parte di candeggina in 9 parti di acqua per disinfettare le superfici

Ottieni informazioni affidabili

Assicurati di ottenere informazioni di alta qualità sul COVID-19 da fonti affidabili. L’Organizzazione mondiale della sanità, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) e la Public Health Agency of Canada (PHAC) sono fonti affidabili di informazioni, così come le vostre autorità sanitaria pubblica.

Se stai scoprendo che i media ti fanno sentire ansioso, prenditi una pausa.

Comunicare con la famiglia, gli amici e i vicini

Fai sapere alla tua famiglia, agli amici e ai vicini che stai pianificando di prepararti per il COVID-19. Condividi il tuo piano con loro, in quanto ciò potrebbe motivarli a fare un piano tutto loro.

Parla con loro di accettare un sistema di controllo a vicenda ed eseguire commissioni essenziali se ti ammali.

Lavaggio delle mani

Perché è importante lavarsi le mani a fondo e frequentemente?

Ricerca scientifica dimostra che lavandosi le mani frequentemente migliora i risultati sulla salute ed è il migliore ed il più efficace modo nel ridurre il diffondersi dei virus.

Qual’è il modo migliore per lavarsi le mani?  

È importante utilizzare acqua pulita, sapone liquido o a barra. Va bene utilizzare il sapone regolare in quanto il sapone antibatterico non ha dimostrato nessun incremento in protezione. 

1 passo: bagnarsi le mani

2 passo: applicare del sapone e strofinando i palmi formare una schiuma

3 passo: Lavare tra le dita-non dimenticare i pollici!

4 passo: lavare il dorso delle mani

5 passo: Lavare sotto le unghia strofinando le punta delle dita nel palmo della mano opposta

6 passo: Sciacquare bene

7 passo: asciugare con un asciugamano pulito o asciugare all’aria

8 passo: Chiudere il rubinetto utilizzando un tovagliolo di carta per prevenire di contaminare di nuovo le mani e gettare via il tovagliolo immediatamente

Seguendo questo procedimento si avrà la certezza di aver seguito il tempo raccomandato minimo di 20 secondi (circa il tempo che ci si impiega per cantare “Tanti Auguri” due volte).

Igienizzante per le mani

È l’igienizzante per le mani efficace come lavarsi le mani con il sapone ed acqua?

Se non hai accesso ad a sapone ed acqua e le tue mani non sono visibilmente sporche, igienizzante per le mani è un modo efficiente di pulire le mani, purché contenga almeno 60% di alcool. Utilizzare abbastanza prodotto sufficiente a coprire le mani interamente ed utilizzare lo stesso metodo do lavarsi le mani finchè le mani siano asciutte.  

Nota: Lavarsi sempre le mani prima di mangiare, in quanto igienizzanti per le mani a base di alcool non uccide alcuni dei germi che possano causare la diarrea. 

Evitare di toccare la faccia, strofinare il naso o gli occhi,mordersi le unghia tra i lavaggi od igienizzare delle mani.

 

Distanziamento Sociale

Cos’è il distanziamento sociale?

Il distanziamento sociale è la pratica di evitare grandi gruppi di persone, il che aumenterebbe la probabilità di entrare in contatto con qualcuno che è malato o è portatore del virus.

 

È stato dimostrato che il virus viaggia fino a 2 metri (6 piedi) nelle goccioline prodotte quando una persona infetta parla, tossisce o starnutisce prima di depositarsi sulle superfici.

 

Stare ad almeno 2 metri (6 piedi) di distanza dagli altri quando sei in pubblico ti aiuterà a proteggere e rallentare la diffusione del nuovo coronavirus.

 

Perché il distanziamento sociale è importante?

  1. Il modo in cui si diffonde il nuovo coronavirus è attraverso il contatto da persona a persona con qualcuno che ha il virus
  2. Il tempo medio impiegato dalle persone per sviluppare i sintomi dopo l’esposizione al virus è compreso tra 2 e 14 giorni. Ciò significa che le persone possono essere infettive e diffondere il virus per giorni prima ancora di rendersi conto di essere malate. Questo è il motivo per cui un periodo di quarantena di 14 giorni è stato raccomandato a chiunque abbia viaggiato di recente o sia stato in contatto con qualcuno infetto.
  3. Si stima che circa il 70% della popolazione contrarrà il nuovo coronavirus e l’unico modo per evitare che i sistemi sanitari vengano sopraffatti da quelli con sintomi gravi è rallentare la diffusione del virus
  4. Le persone più sane presentano sintomi da lievi a moderati. Tuttavia, chiunque abbia problemi di salute sottostanti e sistemi immunitari compromessi ha maggiori probabilità di avere sintomi gravi che richiedono il ricovero in ospedale se contraggono il coronavirus e sviluppano COVID-19
  5. Il distanziamento sociale protegge coloro che sono compromessi dal punto di vista medico ed hanno il sistema immunitario più debole dal contaggio del coronavirus e dallo sviluppo di sintomi gravi e potenzialmente letali di COVID-19

Aggiornamenti sul distanziamento: 

 

Poiché le goccioline respiratorie pesanti tendono a cadere su superfici entro 1-2 metri, l’obiettivo principale del distanziamento sociale è proteggere dall’esposizione e ridurre la trasmissione / diffusione delle particelle virali contenute nelle goccioline respiratorie pesanti da individui infetti da COVID-19. Pertanto, le attuali raccomandazioni per il distanziamento sociale è di rimanere a 2 metri (circa 6 piedi), lontano dagli altri (non vivere in casa).

 

Tuttavia, ci sono ulteriori considerazioni per ampliare il divario tra gli individui durante l’attività fisica come camminare, correre o andare in bicicletta. L’esecuzione di queste attività a 2 metri di distanza (fianco a fianco) sembrerebbe soddisfacente, tuttavia, camminare, correre o andare in bicicletta in tandem, ad esempio uno dietro l’altro, può creare uno scenario in cui le persone in coda possono essere esposte alle pesanti goccioline respiratorie emesse dal respiro dalla persona che sta di fronte, attraverso un flusso d’aria “a risucchio” che trasporta il respiro della persona che cammina davanti, del corridore o del motociclista, agli individui dietro. Di conseguenza, è necessario un divario più ampio per coloro che sono impegnati in questi tipi di attività cardiovascolari. Il suggerimento attuale per camminare, correre o andare in tandem è di rimanere circa 4-5 m dietro gli altri quando si cammina, 10 metri se si corre, a circa 20 metri quando si è impegnati in una corsa veloce. Camminare, correre o andare in bicicletta in una posizione sfalsata, cioè non direttamente dietro la persona di fronte, potrebbe anche aiutare a ridurre il rischio di esposizione a goccioline respiratorie pesanti trasportate nella scia della persona di fronte. Indossare una maschera mentre si è impegnati in questi tipi di attività fisica può essere utile per evitare la dispersione o l’inalazione di goccioline respiratorie pesanti.

Glossario dei termini comuni

Il Distanziamento Sociale è raccomandato per le persone che sono in buona salute e hanno bisogno di uscire negli spazi pubblici per ridurre le loro possibilità di contrarre il coronavirus.

L’Auto-monitoraggio iè raccomandato dalla tua agenzia di sanità pubblica quando non hai sintomi e c’è motivo di credere che potresti essere stato esposto al coronavirus (anche se non c’è esposizione confermata). Ciò significa che puoi seguire la tua routine quotidiana ma evitare luoghi affollati mentre ti monitori quotidianamente per segni di sintomi per un periodo di 14 giorni.

La Quarantena è la pratica di separare una persona o un gruppo di persone che non mostrano segni di sintomi ma che sono recentemente tornati dal viaggio in un paese infetto o che erano in contatto con qualcuno a cui è stato diagnosticato COVID-19 (la malattia causata dal coronavirus). La quarantena ha una durata di 14 giorni con movimento limitato forzato per monitorare lo sviluppo di sintomi che aiuteranno a fermare la diffusione della malattia.

L’Auto-quarantena è quando una persona o un gruppo di persone si separano volontariamente dagli altri per un periodo di 14 giorni per monitorare lo sviluppo dei sintomi.

L’Isolamento si verifica quando qualcuno deve essere ricoverato in ospedale con gravi sintomi respiratori di COVID-19 e questi vengono messi in isolamento in ospedale dove solo gli operatori sanitari che indossano adeguati dispositivi di protezione individuale (DPI) sono ammessi nella stanza del paziente.

È anche obbligatorio per una persona con diagnosi di COVID-19 che ha sintomi lievi o moderati che non richiedono il ricovero in ospedale. Gli viene ordinato di isolarsi a casa, non lasciando la propria residenza fino al recupero. Se vivono con gli altri, si devono isolare in una parte separata della casa non interagendo fisicamente con gli altri per ridurre il rischio di contaggio. Coloro che isolano a casa saranno monitorati e seguiti dalla loro agenzia di sanità pubblica locale.

 

 

eDucate acknowledges Maria Grazia Bevilacqua for translating this COVID-19 information.  Thank-you for your contribution and commitment to ensuring everyone has access to accurate health information during this pandemic.